Luca Cascone

Mi chiamo Luca Cascone, e fin da quando ne ho memoria ho un desiderio profondo che accompagna tutti i miei giorni: raccontare il mondo che vivo attraverso gli occhi della mia anima.

Compagna e maestra costante di questo cammino di scoperta è stata la dimensione artistica: anche se (o forse proprio poiché) nella primissima infanzia tardai molto a parlare e venni addirittura ritenuto sordo, la parola e la dimensione sonoro-musicale sono certamente il fenomeno di cui mi occupo da più tempo. La parola, la musica e la narrazione sono il mio mezzo per esprimere e indagare quella voce che a volte bisbiglia e a volte urla, a volte sfavilla e a volte balena per un momento, ma che costantemente accompagna i nostri passi e i nostri giorni.

Proprio per questo, nel corso degli anni mi sono dedicato al teatro, alla musica (nella pratica del canto e dell’arpa), e alla narratologia, uniti e supportati da una continua ricerca e pratica nel campo della spiritualità naturale e animista, nelle vesti principali del druidismo, dello sciamanismo e della filosofia buddhista.

Eppure, nel tempo in cui si sceglie cosa fare da grandi, stupii tutti (anche me stesso) con la scelta di formarmi come terapeuta corporeo, nella specifica via dell’osteopatia, a cui ebbi accesso successivamente ad una formazione para-sanitaria e sanitaria. Ci ho messo un certo tempo – dieci anni – ma ho poi compreso la mia prima intuizione: anche il corpo racconta, e ha il suo linguaggio per farlo.

Sono state la traduzione e l’interpretazione simultanea, “ereditate” da un maestro speciale, ad insegnarmi che ogni linguaggio ha le sue espressioni peculiari, spesso traducibili solo con lunghe perifrasi. E siccome come esseri umani siamo composti da diversi corpi, ognuno di essi ha bisogno di esprimere il proprio linguaggio e comprendere quello degli altri, affinché possano comunicare, armonizzarsi e mettersi al servizio di quella voce senza suono che ci viene dalla parte più autentica di noi.

Sempre di più, per me questo significa promuovere profondamente la salute: traducendo gli uni agli altri i messaggi dei corpi di cui siamo composti, nei tre linguaggi principali del corpo (non verbale) della voce (para verbale) e della parola (verbale) e aiutarli ad integrarsi progressivamente in autonomia.
Seguendo i bisbigli di quella voce impalpabile, ho cambiato vita molte volte: sicuramente, la più radicale è stata quella che mi ha portato a scoprire insieme a Nicoletta la possibilità di costruire un mondo nuovo, all’altezza della mia vocazione, in cui potermi mettere pienamente al suo servizio.
Spazio Armonia è nato dal nostro comune desiderio di mettere a disposizione il nostro tempo e le nostre energie per costruire un presente ed un futuro di bellezza, armonia e salute per tutti coloro che ne avranno bisogno.